04/11/10

Review -I'm Here


"I'm here" è un corto di 30 minuti, realizzato, tramite il sostegno della vodka Absolut, da Spike Jonze. Il regista, esperto di piccoli capolavori di breve durata a livello pubblicitario e promozionale (splendidi video di grandi artisti), oltre a lungometraggi che mostrano organici elementi di originalità, non manca di capacità inventiva. Nel caso del corto, con la descrizione di una storia d'amore diversa, in un contesto sociale di difficoltà, Jonze esprime una poesia delicata e profonda, mediata da una malinconia e da un'immanenza di decadenza. Una decadenza fisica e un aiuto che è un atto d'amore. L'innata capacità creativa è alimentata da un uso accorto degli effetti speciali, che permettono di mantenere un forte elemento di amatorialità, senza eccessi, pur essendo di prima classe, e tendono, d'altronde ad un effetto di ricostruzione passatista, come evidente anche dalle scelte fotografiche. "I'm here" è un piccolo colpo di ali, intenso, provocatorio, pieno di amore. Ed è soprattutto un film che unisce la malinconia alla semplicità, con delle scatole di ferro capaci di essere più umane degli uomini. Senza eccessi, con garbo.

1 commento:

  1. direi che sostanzialmente siamo giunti alle stesse conclusioni come messaggio finale :)
    è vero, è un "finto amatoriale", molto carino.

    RispondiElimina